Il laboratorio biotecnologico: applicazioni in ambito veterinario ed agroalimentare

InformazioniSchedaProgrammaSvolgimento e valutazioneIscrittiMateriali
Scarica scheda PDF

DOCENTE PROPONENTE:

prof. Gian Luigi Sciola,

altri docenti coinvolti: prof. Salvatore Naitana, prof. Stefano Rocca, prof.ssa Ilaria Mannazzu, prof. Virgilio Balmas

DIPARTIMENTO:

Struttura di raccordo

DESTINATARI:

Studenti IV e V anno scuole superiori

OBIETTIVI DEL CORSO:

Consentire agli studenti del IV e V anno delle Scuole Superiori di comprendere il significato delle biotecnologie e mettere in rilievo alcuni aspetti pratici delle loro applicazioni nell'ambito dei settori veterinario e agroalimentare.

SSD:

BIO/06

TIPOLOGIA DI CORSO:

Standard

CFU: 2

MONTE ORE COMPLESSIVO: 16 ore in 4 incontri pomeridiani da 3 ore ciascuno per un totale di 16 ore accademiche

MINIMO NUMERO DI STUDENTI PER ATTIVAZIONE CORSO: 5

MASSIMO NUMERO DI STUDENTI: 10

Modulo 1 (prof.Salvatore Naitana) Le biotecnologie della riproduzione

  • Campi di applicazione nel settore veterinario
  • Lo sviluppo di nuovi sistemi per studi sulla fisiologia animale e per la valutazione della funzionalità dei gameti

 

Modulo 2 (prof. Stefano Rocca) L’utilizzazione delle tecniche istochimiche nell’ambito delle biotecnologie applicate alla anatomia patologia veterinaria

  • Il prelievo dei campioni istologici
  • Il sezionamento di pezzi anatomici ele procedure di colorazione istochimica e immunoistochimica
  • Esame morfologico delle sezioni al microscopio

Modulo 3 (prof.ssa Ilaria Mannazzu) Le biotecnologie microbiche nel settore agroalimentare

  • Cosa possono fare i microrganismi per noi?
  • I lieviti: le loro potenzialità biotecnologiche e l’impiego come biocatalizzatori per fermentazioni industriali
  • Procedura per l’immobilizzazione dei microrganismi in sfere di alginato di calcio e loro utilizzazione in processi fermentativi

Modulo 4 (prof. Virgilio Balmas) Le applicazioni biotecnologiche nella diagnosi e nella lotta delle malattie delle piante causate dai funghi

  • Tecniche morfologiche e molecolari per il riconoscimento delle patologie fungine più importanti nelle piante destinate all’alimentazione umana, con particolare riferimento alle specie micotossigene
  • Laboratorio pratico: riconoscimento morfologico al microscopio di alcuni importanti generi del regno dei funghi, con particolare attenzione a quelli micotossigeni
Le date potrebbero subire qualche variazione che verrà inserita sul sito e comunicata attraverso le news.
icon_calendar

ATTIVITÀ DIDATTICA:

04/02/2019 15:00
11/02/2019 15:00
18/02/2019 15:00
25/02/2019 15:00

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO:

Dopo brevi introduzioni teoriche, gli studenti saranno coinvolti nelle attività pratiche dei diversi laboratori e avranno l'opportunità di conoscere alcune linee di ricerca e tecniche che caratterizzano alcuni settori di interesse delle biotecnologie. Durante il corso gli studenti avranno inoltre la possibilità di dialogare con i ricercatori impegnati nelle specifiche applicazioni biotecnologiche.

PROPOSTA DATE ESAMI:

Da definire

MODALITÀ DI VERIFICA DELL’APPRENDIMENTO:

Gli studenti saranno sottoposti ad un totale di 12 domande (3 per modulo) inerenti gli argomenti affrontati durante il corso. le prove di verifica si terranno al termine di ogni singolo modulo. L'esame complessivo sarà consideratosuperato se il candidato avrà risposto positivamente ad almeno 6 domande

Questa informazione è unicamente disponibile agli studenti iscritti.

Per vedere i materiali docenti devi effettuare l'acceso.

Ultime news del corso

//